La rivincita di Frates

Mi piace pensare che Fabrizio Frates abbia voluto prendersi la sua piccola rivincita dopo aver letto il commento di un tifoso su Facebook che recitava cosi’ “ma vi sembra serio un coach che ha sempre le mani in tasca? come siamo caduti in basso….”
Mancano pochi minuti all’inizio della partita quando il Cavalier Cimberio, come prima di ogni partita, si avvicina alla panchina per scambiare qualche battuta con coach Frates. I volti sono distesi e la cordialità sincera.
Cimberio Varese Vs Umana Reyer Venezia
La partita inizia e la tensione sale. Alla fine del primo quarto Fabrizio raccoglie i suoi e prima di qualsiasi indicazione tecnica urla a braccia aperte “You can do more than this!“.
Cimberio Varese Vs Umana Reyer Venezia
Fabrizio in panchina con il passare dei minuti sente la partita. Si agita esulta , si indigna per una decisione arbitrale dubbia.
Cimberio Varese Vs Umana Reyer Venezia
Ultimo quarto: Capitan Ere sale in cattedra e la Cimberio conquista una emozionante e meritata vittoria. Frates ha ancora una maschera di tensione sul volto, si dirige spedito verso il tunnel degli spogliatoi ma all’ultimo devia e cammina deciso verso gli spalti. Non vuole raccogliere l’abbraccio dei tifosi ma fare la sua dedica personale al Cavalier Cimberio. Solo un gesto, una carezza e due parole che racchiudono mille significati “Hai visto?“.
Fabrizio torna negli spogliatoi, insieme al nodo della cravatta scioglie la tensione. Indossa la più comoda polo d’ordinanza e si lascia andare ad un sospiro.
Torna nel tunnel degli spogliatoi ad aspettare i suoi ragazzi, il volto di nuovo rilassato e … le mani in tasca.
Cimberio Varese Vs Umana Reyer Venezia